Calendario

Ottobre 2018
L M M G V S D
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31 1 2 3 4

Accesso Utenti

di don Maurizio

Tra pochi giorni inizieremo a  vivere la ‘Missione Popolare’, aiutati dai Frati

Cos’è una “Missione popolare”?   (clicca qui per tutte le informazioni sulla prossima Missione Popolare; per informazioni generali sulle Missioni al Popolo vai su www.missionialpopolo.it)

 Il  47° Sinodo diocesano ci dà qualche indicazione:                                                               

  • 1. Vi sono forme di ministero già presenti in diocesi che, se vissute e riproposte con sapiente intelligenza pastorale, costituiscono preziose occasioni di annuncio e di ascolto della Parola di Dio.                
  • 2. Tra queste ricordiamo: le missioni popolari, che hanno una lunga tradizione nella nostra diocesi. Esse si rivelano ancora efficaci per la crescita o il ricupero della fede, ma anche per far assimilare alle parrocchie lo stile missionario, che caratterizza le autentiche comunità cristiane.  Tali missioni siano ben preparate, nutrite abbondantemente della Parola divina e seguite da qualche iniziativa che ne tenga vivo lo spirito. Ogni parrocchia ne programmi la celebrazione secondo scadenze previste, scelte con attenzione in riferimento alle singole realtà parrocchiali.

Obiettivi della Missione sono il ‘recupero della fede’ e l’assimilazione di uno ‘stile missionario’. Il Sinodo invita le Parrocchie a darsi delle scadenze, con attenzione ‘alle singole realtà parrocchiali’. La scadenza che sentiamo di voler valorizzare organizzando la missione popolare è quella dei 400 anni dalla nascita (erezione canonica) della nostra Parrocchia.

Perché la missione?

Se lo stile di una Parrocchia deve essere “missionario”, siamo spinti – “l’amore di Cristo ci spinge” -  ad andare ad annunciare Gesù a coloro che vivono vicino a noi e non conoscono o hanno perso il contato con Lui e la Sua Chiesa.

Al tempo stesso sia un’occasione di crescita per la nostra comunità e per ciascuno di noi, convinti che dallo stile di vita dei cristiani dipende l’ascolto del Vangelo e la sua accoglienza come buona o come cattiva notizia.

Obiettivi della missione                                                                                                                

Tante missioni popolari lasciano lo strascico di attività da perpetuare nel tempo. Così sono nati, ad esempio, i Gruppi d’ascolto della Parola. Il desiderio non è di inventarci nuove attività: grazie al cielo non ci mancano. Ma di riuscire a guadagnare la consapevolezza di essere gli uni responsabili del cammino di fede degli altri. E chissà che questo ci porti a generare un modo più unitario ed efficiente per la vita della nostra comunità, per annunciare sempre meglio il Vangelo.    

L’altro grande obiettivo è aiutare qualcuno in più a conoscere e amare Gesù, nella consapevolezza che è Lui che chiama. E speriamo che il crescere nella via dell’unità possa risultare persuasivo della bellezza del Vangelo!  L’unione e l’amore fraterno saranno le cose che convertiranno le anime conducendole alla fede.