Calendario

Maggio 2019
L M M G V S D
29 30 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31 1 2

Accesso Utenti

Carissimi Parrocchiani,

Nei prossimi giorni riprende la visita alle famiglie in occasione del Natale. Purtroppo, le dimensioni della parrocchia non consentono che la visita avvenga ogni anno: i sacerdoti cercano di raggiungere tutti nell’arco di due anni, ma sono sempre disponibili in parrocchia per accogliere ed ascoltare e, su richiesta, per visitare a domicilio anziani ed ammalati. 

Questo gesto indica la vicinanza della comunità cristiana a tutte le famiglie che risiedono nel quartiere, anche a quelle di diversa convinzione: sarà in ogni caso un piccolo segno di amicizia. Con chi apre, viene condiviso un saluto, eventualmente una breve preghiera, un augurio, per ricordare che il Signore è di casa, condivide i momenti di serenità e di fatica, ispira e sostiene i gesti di bontà e di condivisione. Saremmo contenti che la visita alle famiglie diventasse anche occasione per sentire maggiormente il legame con la comunità cristiana parrocchiale e con la Chiesa. Il 16 aprile 2018 la nostra Parrocchia festeggia i 400 anni dalla sua costituzione. È un anniversario importante, che vivremo con diverse iniziative, ma soprattutto rilanciando la nostra presenza sul territorio: infatti, «l’amore di Cristo ci spinge» verso ogni fratello e ogni sorella, come scriveva san Paolo ai cristiani di Corinto (2 Cor 5,14).

In occasione della visita alle famiglie vi è anche la consuetudine di dare un’offerta per le necessità della parrocchia. Queste sono davvero numerose. Tante sono le spese per il mantenere gli ambienti in modo che siano accoglienti, funzionali e rispettosi delle normative vigenti. Talvolta si rende necessario anche qualche intervento più consistente, come il rifacimento del cortile dell’oratorio. E non dimentichiamoci che molte persone si rivolgono alla comunità cristiana per un aiuto materiale. Nonostante le necessità, non vorremmo però che l’offerta diventasse motivo di disturbo per la preghiera, che rimane il vero motivo della visita. Ognuno perciò faccia come ritiene più opportuno, con piena libertà.

In attesa di incontrarci, chiediamo con voi al Signore quel conforto e quella serenità di cui avvertiamo tutti un grande bisogno. Con viva cordialità porgiamo il nostro saluto e quello di tutta la comunità cristiana di San Dionigi.