DONA ORA con PAYPAL

DONA ORA con BONIFICO

KAIROS Per condividere fraternamente a distanza

Accesso Utenti

Il consiglio pastorale, ha un duplice fondamentale significato: da una parte rappresenta l'immagine della fraternità e della comunione dell'intera comunità parrocchiale di cui è espressione in tutte le sue componenti, dall'altra costituisce lo strumento della decisione comune pastorale, dove il ministero della presidenza, proprio del parroco, e la corresponsabilità di tutti i fedeli devono trovare la loro sintesi.In altre parole è "il soggetto unitario delle deliberazioni per la vita della comunità". (cfr. Sinodo 47° Cost. 147, 2)

I fedeli, in ragione della loro incorporazione alla Chiesa, sono abilitati a partecipare realmente, anzi a costruire giorno dopo giorno la comunità; perciò il loro apporto è prezioso e necessario. Il parroco, che presiede il consiglio e ne è parte, deve promuovere una sintesi armonica tra le differenti posizioni, esercitando la sua funzione e responsabilità ministeriale.

(cfr. Sinodo 47° Cost. 147)

Nella nostra parrocchia il Consiglio Pastorale è composto da:

Membri dai 18 ai 30 anni: Membri dai 46 ai 60 anni Realtà parrocchiali
Stefano Accarino Giorgio Allevi Natale Migliore  - Acli
Arianna Borini Roberto Isotton Laura Bottani Mengoni - Caritas
Federico Desoppi Alessandra Livi Agostoni Laura Moratto Bonecchi - Caritas
Federico Rossi Fausto Mattiocco Anna Farina Toni - Catechesi
    Elisa Zacconi Mascellani - Famiglia
Membri dai 31 ai 45 anni Membri dai 61 anni in su Martina Polloni - Liturgia
Laura Allevi Prudente Giuseppina Aceti Tittarelli Paolo Perego - Scuola
Emanuele Giuseppe De Palma Walter Ornaghi Enrico Beneduce - San Vincenzo
Ettore Lanzarone Maria Del Pilar Salcedo Miglionico Sergio Citterio - Società Sportiva
Stiben Mesa Paniagua  Angelo Uboldi  
  Membri di diritto  
  Don Giovanni Pauciullo - Prevosto  
  Don Andrea Plumari - Vicario  
  Don Andrea Quartieri - Vicario  
  Paola Amodio Rusmini - Azione Cattolica 
   

 Per approfondire: il link al sito web della Diocesi di Milano con la nota del Vicario Generale del 19 aprile 2019.